Servizi per l'ecosistema sardo dell'innovazione
sportello startup  ›  in_forma  ›  notizie  ›  Nuovi interventi a sostegno delle imprese innovati...
Nuovi interventi a sostegno delle imprese innovative sarde
Palline di carta colorata
Il Comitato Tecnico di Gestione di Sardegna Ricerche ha approvato alcuni importanti interventi tesi al sostegno e alla valorizzazione del sistema imprenditoriale della Sardegna nel campo dell'innovazione e del trasferimento tecnologico.

"Gli interventi che abbiamo approvato seguono una prospettiva che intende occuparsi delle varie fasi che attengono ai progetti d'impresa: si parte dal programma "Dall'idea al business model" che cura l'idea progettuale suscettibile di generare nuove startup innovative e la sua validazione, per passare al "Programma di servizi di innovazione per startup" che punta alla creazione di nuove startup innovative, per giungere ai "Servizi di innovazione" che eroga aiuti finanziari a sostegno delle piccole e medie imprese nella realizzazione di idee e progetti di innovazione e trasferimento tecnologico" – ha detto la Presidente di Sardegna Ricerche, Ketty Corona al termine dei lavori del Comitato. "Attraverso questi interventi rendiamo più completo il catalogo delle attività che Sardegna Ricerche mette in campo a sostegno dell'innovazione in Sardegna, anche per quanto attiene alla verifica e alla validazione ex ante delle idee progettuali. Sono infatti, purtroppo, ancora tante le idee di impresa che non trovano uno sbocco adeguato o che non riescono a superare le criticità del passaggio alla realizzazione ed alla produzione. In questa specifica fase, senza dubbio critica, Sardegna Ricerche ha deciso di affiancare i potenziali imprenditori attraverso un processo di validazione delle idee progettuali che limiti, il più possibile, il rischio di fallimento del progetto di impresa medesimo per poter meglio affrontare i successivi step".

Il Comitato ha inoltre approvato un nuovo bando "Microincentivi per l'innovazione e la fabbricazione digitale" teso ad agevolare le piccole e medie imprese e i nuovi artigiani digitali della Sardegna nell'acquisto di servizi di innovazione di piccoli importi.

Programma "Dall'idea al business model"
Nell'ambito delle attività di animazione dello Sportello Startup, è stato approvato un programma di accompagnamento finalizzato alla identificazione e valorizzazione delle migliori idee imprenditoriali potenzialmente suscettibili di generare startup innovative da immettere in un percorso di validazione che consenta di far evolvere l'idea in un modello di business. Il programma è rivolto a persone fisiche singole o in gruppo con una proposta relativa ad un'idea imprenditoriale innovativa. Ai futuri imprenditori verranno forniti gli strumenti per capire se e come la propria idea imprenditoriale possa trasformarsi in un progetto di impresa. L'obiettivo è diminuire il numero di errori commessi dagli imprenditori e il rischio di fallimento del progetto d'impresa stesso. Nel corso del programma i proponenti saranno costantemente guidati nell'acquisizione e nell'applicazione di metodo, processo e strumenti al proprio progetto imprenditoriale specifico. È prevista l'attribuzione di un voucher di massimo 7.000 euro con intensità agevolativa pari al 100% a supporto del processo di validazione dell'idea e per la realizzazione del preprototipo. Il voucher potrà essere riconosciuto ai soli soggetti proponenti che avranno frequentato il percorso di validazione per almeno il 90% delle attività previste.

Programma di servizi di innovazione per startup
Con questo programma è ampliata la categoria dei beneficiari del Voucher Startup: non più solo le "Startup innovative", così come definite all'articolo 25, comma 2, del decreto legge n.179/2012, iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, ma anche tutte le startup costituite da non più di 24 mesi, con un programma di sviluppo caratterizzato da elementi di innovatività. Tutte devono avere la sede legale e operativa in Sardegna ed essere attive al momento della presentazione della domanda. Verranno concessi voucher nella misura di un massimo di 50.000 euro con una intensità dell'incentivo fino a un massimo dell'85%, determinato in base al diverso grado di innovatività e di rischiosità dell'impresa: al maggior rischio corrisponderà una maggiore intensità dell'aiuto economico. La somma del contributo richiesto a valere sul bando "Voucher Startup" e degli aiuti già percepiti nell'ambito di precedenti programmi per l'avvio di startup o per lo sviluppo di nuove imprese innovative non dovrà essere pari o superiore a 100.000 euro.

Nuovo bando "Servizi d'innovazione"
Il Comitato Tecnico di Gestione ha approvato inoltre il bando "Servizi per l'Innovazione" razionalizzando l'iter istruttorio, nell'ottica dello snellimento della procedura valutativa dei piani di innovazione presentati dalle imprese. Per l'attuazione del programma il Comitato ha stanziato la somma di 800.000 euro. Il bando prevede un'azione orientata all'aumento della competitività delle imprese del sistema economico regionale, sostenendo l'innovazione di processo e di prodotto e il trasferimento tecnologico, attraverso un aiuto finanziario per il completamento di un piano di innovazione costituito da un sistema di servizi integrati. Saranno ammessi ai benefici previsti le piccole e medie imprese singole o associate, industriali, artigiane e di servizi, con unità operativa ubicata nel territorio della Sardegna e operanti in alcuni settori specifici di cui alla Classificazione ISTAT ATECO 2007.

Nuovo bando microincentivi per l'innovazione e la fabbricazione digitale (POR Sardegna 2007-2013 - INNOVARE)
Approvato infine il nuovo bando "Microincentivi per l'innovazione e la fabbricazione digitale" che prevede una dotazione finanziaria di 405.000 euro. Il fine di questo bando è quello di agevolare le piccole e medie imprese e i nuovi artigiani (in particolar modo quelli impegnati nella fabbricazione digitale), operanti nel territorio della regione al fine di rilanciare e rafforzare i servizi di innovazione offerti dal territorio, dal Parco Scientifico e Tecnologico della Sardegna e dalle strutture collegate, inclusi i FabLab, offrendo agli operatori sardi la possibilità di avere un contributo per l'acquisto di servizi di importi piccoli (massimo di 15.000 euro) e di veloce esecuzione. La concessione dell'agevolazione è pensata in maniera tale da non subire fasi istruttorie che richiedano tempi lunghi, fatte salve le verifiche amministrative e la coerenza con lo spirito del bando.

Il bando sarà ora sottoposto all'approvazione dell'Autorità di gestione del POR 2007-2013.