Logo Regione Autonoma della Sardegna
RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO IN SARDEGNA
sardegnaricerche  ›  ...  ›  por fesr  ›  cos'è il por fesr 2014-2020  ›  il por fesr e sardegna...

Il POR FESR e Sardegna Ricerche

Barchette di carta colorate
Il POR FESR 2014 - 2020 è un documento tecnico contenente le scelte e le strategie frutto della condivisione tra gli organi politici e tecnici della Regione, le parti istituzionali, economiche e sociali e la società civile. La dotazione finanziaria di oltre 930 milioni di euro sarà destinata alla realizzazione di interventi che mirano a una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva della Sardegna. I progetti realizzati con il Programma contribuiranno a favorire l'innovazione e l'occupazione, a ridurre le emissioni di Co2 e a utilizzare maggiormente le energie da fonti rinnovabili, a prevenire l'abbandono scolastico e il rischio povertà ed emarginazione.

Il Documento è strutturato su otto Assi prioritari tematici, per ognuno dei quali viene condotta un'analisi e vengono individuati i bisogni del territorio sardo e il cambiamento atteso. Sardegna Ricerche gestisce il primo asse del POR FESR , quello dedicato alla ricerca scientifica, allo sviluppo tecnologico e all'innovazione.

La Strategia di specializzazione intelligente (S3)
La Regione Sardegna promuove la crescita intelligente, lo sviluppo sostenibile e l'inclusione sociale previsti nella più ampia strategia europea 2020, con la propria Strategia di specializzazione intelligente (detta S3), finalizzata a identificare le eccellenze territoriali in termini di ricerca e innovazione e a individuarne le potenzialità di crescita.

Investire in ricerca e innovazione con una finalizzazione più marcata al tessuto imprenditoriale offre la possibilità di creare un sistema territoriale più competitivo orientato alla crescita sostenibile e inclusiva, in grado anche di valorizzare le competenze esistenti, di crearne di nuove e di intercettare segmenti del mercato esterno oltre quello domestico. Contemporaneamente favorisce la valorizzazione delle diverse dimensioni della qualità della vita e del benessere sociale.

La S3 è il risultato di un processo di concertazione che parte dall'identificazione dei fabbisogni del territorio, dall'analisi dei punti di forza e di debolezza del sistema regionale della ricerca e dell'innovazione e delle imprese e da un'attenta lettura degli elementi di opportunità e di rischio connessi. Ne è emerso che la Sardegna si caratterizza per un sistema economico e produttivo di modesta competitività, con scarsa propensione all'innovazione, ma con una significativa tendenza all'investimento pubblico in ricerca e alla promozione delle tecnologie dell'informazione.

La S3 ha individuato 6 Aree di Specializzazione dove intervenire in cui la Regione mostra di avere un vantaggio competitivo o un potenziale di crescita qualificata legato a trasformazioni economiche:
ICT
Turismo, cultura e ambiente
Reti intelligenti per la gestione efficiente dell'energia
Agroindustria
Biomedicina
Aerospazio.