Logo Regione Autonoma della Sardegna
RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO IN SARDEGNA
sardegnaricerche...  ›  ...  ›  agenda  ›  archimede webzine  ›  innovazione &...  ›  l'isola della scienza...

L'Isola della Scienza a Pula

Isola della Scienza
10.07.2007
Come funziona il Parco tecnologico di Pula? Cosa viene prodotto dal lavoro dei ricercatori? Quali vantaggi possono portare alla comunità gli studi che si svolgono nei laboratori scientifici? Con l'intento di soddisfare queste e tante altre curiosità è nata l'idea della manifestazione "L'Isola della Scienza – Incontri ravvicinati coi luoghi della Ricerca", organizzata dal Comune di Pula e Sardegna Ricerche, in collaborazione con l'Associazione "Isola della Scienza". I seminari, gli spettacoli di musica e teatro, e le esperienze di scienza dal vivo che si terranno a Pula nelle sere dal 10 al 26 luglio, sono stati pensati come occasione per raccontare, dialogare e discutere sulla ricerca scientifica in Sardegna.

"Questo evento - racconta Augusto Porceddu, Assessore alla Cultura del Comune di Pula - nasce dall'esigenza di creare una sinergia tra il territorio di Pula e il Parco tecnologico. Infatti, vorremmo che la cittadinanza cominciasse finalmente a percepire il Parco come un'importante realtà del territorio". "Essendo poi Pula meta turistica molto ambita - continua Porceddu - esiste l'esigenza di diversificare l'offerta turistica con proposte di un certo spessore culturale. Esistono già eventi realizzati, ad esempio, in collaborazione con l'Ente Lirico di Cagliari o, in settembre, la rassegna di archeologia PulArchàios, nata dalla collaborazione con cinque diverse università italiane: "L'isola della Scienza" si inserisce in questa tendenza".

Anche Francesco Marcheschi, Direttore di Sardegna Ricerche, parla del bisogno di un maggior collegamento tra l'attività del Parco e la popolazione di Pula e aggiunge: "quando si scelse di venire qui come Parco, lo si fece perché la comunità di Pula è interessante: un paese bello, pulito, operoso. Si pensò che fosse possibile lavorare bene insieme e ora vogliamo iniziare a dare maggiore valore a quella intuizione". Marcheschi sottolinea però come non ci si può fermare a vivere la realtà di un territorio senza creare occasioni per lo sviluppo economico e, in accordo con le istituzioni, attrarre nuove imprese e organizzare servizi alle persone. "La manifestazione - commenta - consentirà ai turisti di farsi un'idea più completa di Pula e del suo territorio: non solo bellezze naturali e artistiche, ma anche ricerca scientifica e infrastrutture".
"L'Isola della Scienza – conclude il Direttore di Sardegna Ricerche – può essere, infatti, un ottimo laboratorio territoriale per testare la riuscita del connubio turismo/scienza: due settori fondamentali per lo sviluppo economico e culturale della Sardegna".

Giuliana Brunetti
CRS4


Documenti correlati

Locandina L'Isola della Scienza [file.pdf]

Pagine correlate
Eventi - L'Isola della Scienza. Incontri ravvicinati coi luoghi della ricerca
Focus - Un successo il primo appuntamento della manifestazione a Pula
Focus - Giochi ed esperimenti in piazza per L'Isola della Scienza
Focus - Scienziati di ventura, l'esperienza di ricercatori sardi all'estero
Focus - Esiste un luogo, nel cervello umano, in cui ha sede la coscienza del proprio Io?
Focus - Come investire i propri risparmi evitando tracolli finanziari
Focus - Musica e scienza a Pula
Focus - Fisica, Dna e archeologia in scena a Pula
Focus - Linguistica e genetica: la parola e il Dna

Link utili
Sito del Comune di Pula