Logo Regione Autonoma della Sardegna
RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO IN SARDEGNA
sardegnaricerche  ›  ...  ›  agenda  ›  archimede webzine  ›  focus

10LAB: a settembre attività ed eventi in tutta la Sardegna

Conferenza stampa 10lab
Il 10LAB, il Science Centre di Sardegna Ricerche dedicato alla cultura e alla promozione scientifica, ha ufficialmente aperto le attività della nuova gestione 2018/2019, affidata da Sardegna Ricerche alla Dotìk, giovane società specializzata in comunicazione della scienza. Le novità del programma, che partirà con il primo appuntamento il 15 settembre, sono state presentate questa mattina negli spazi della Manifattura Tabacchi a Cagliari.

All'interno dei 400 metri quadri del Centro, che si trova nella sede di Pula del Parco tecnologico, si potrà visitare una mostra, partecipare a dimostrazioni scientifiche, science show, laboratori didattici, giochi di discussione, incontri con ricercatori e imprenditori e attività laboratoriali. A portare poi le attività del 10LAB fuori dal Parco sarà il 10BUS, che farà viaggiare la scienza e l'innovazione con tappe nei principali centri sardi.

UN NUOVO MODO DI FARE DIDATTICA
"L'Atelier del 10LAB, nell'edificio 10 del Parco, è il luogo dove il fare, attraverso la manualità, l'osservazione e la sperimentazione, si connette strettamente al pensare, al riflettere criticamente, al risolvere i problemi attraverso un approccio che insieme sia tecnico e scientifico ma anche creativo, per sviluppare facoltà e assecondare predisposizioni dei ragazzi, suscitare curiosità e pensiero critico, in continua interazione con coetanei e adulti", spiegano Gianluca Carta e Giacomo Sanna, responsabili del 10LAB. Dall'utilizzo di materiali poveri e da riciclo fino all'uso del coding per la programmazione di piccoli robot: nelle attività possibili durante i laboratori guidati dallo staff del 10LAB si applicano gli approcci e le soluzioni più innovative per la didattica presenti a livello internazionale. Nei soli primi due mesi della nuova gestione, da aprile a giugno, il centro è stato già visitato da mille studenti che hanno partecipato ai laboratori e alle attività.

10BUS, IN VIAGGIO CON LA SCIENZA
Così come avviene in altri Science Centre europei d'eccellenza, il 10LAB quest'anno avrà il suo mezzo per trasportare innovazione: il 10BUS porterà le attività del centro in tour nei principali territori della Sardegna. "Il Science Tour 2018 sarà un modo per raggiungere un maggior numero di persone e pubblici diversi, che per varie ragioni spesso non hanno la possibilità di fruire dell'offerta che la struttura quotidianamente rivolge alle scuole e agli altri visitatori", sottolineano i responsabili del 10LAB. Il 10BUS sarà attivo da settembre 2018, con i primi eventi organizzati a Sassari, Nuoro e Cagliari, e che proseguiranno nei mesi successivi con Carbonia, Oristano e Oliena.

10LAB PER LE SCUOLE E LE IMPRESE
Tra le novità del programma di quest'anno la mostra "Ti piacerebbe se… La tecnologia disegna il futuro della Sardegna" collegata a una serie di attività che coinvolgeranno direttamente le imprese e gli imprenditori e due particolari percorsi di alternanza scuola-lavoro. La mostra vuole essere la vetrina per esaltare il ruolo della scienza e della tecnologia nella promozione dello sviluppo sostenibile, economico e sociale della Sardegna. Facendo riferimento agli obiettivi UNESCO la mostra presenta prototipi, prodotti e progetti sviluppati nell'Isola che contribuiscono al miglioramento di segmenti importanti della società sarda, dalla salute all'energia, dalle città sostenibili all'ambiente marino. "Non solo una vetrina di prototipi e ricerche in corso, ma anche uno spazio di incontro fra studenti, cittadini, ricercatori e imprenditori secondo un approccio Living Lab, considerato oggi di frontiera nel campo della comunicazione della scienza, della partecipazione e della citizen science: l'obiettivo è quello di valorizzare opinioni e competenze di un pubblico che generalmente è detto di non esperti, le cui esperienze possono invece contribuire alla ricerca e al processo innovativo che riguarda il prototipo oggetto di discussione", spiegano Carta e Sanna.

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
Due i percorsi di alternanza scuola-lavoro: uno dedicato agli studenti degli istituti tecnici che saranno guidati nella realizzazione di attività come "Explosion: la tecnologia nascosta dall'analogico al digitale", una mostra a carattere tecnologico che presenterà, sotto forma di "esplosi", diversi oggetti meccanici e digitali per metterne in luce le componenti e i principi di funzionamento. I ragazzi impareranno le tecniche di facilitazione e animazione eventi e dovranno scegliere gli oggetti da utilizzare nel corso dell'attività come vecchie radio, smartphone, lettori cd e altro ancora. Il secondo, dedicato agli istituti liceali, è finalizzato alla progettazione e realizzazione di un evento, chiamato #InnovationTalk, dove i protagonisti saranno gli stessi ragazzi, le loro opinioni e il loro rapporto con la tecnologia e il mondo del digitale.

LE ESPERIENZE INTERNAZIONALI
Caratteristica fondamentale del 10LAB è il continuo confronto con altri centri europei e internazionali, come quello che da quest'anno ha dato vita a una fase di ricerca-azione insieme all'Espace Pierre-Gilles de Gennes di Parigi, un importante centro della scienza francese, per sviluppare attività che uniscano l'utilizzo di dispositivi digitali all'approccio informale e personale, classico del Tinkering (il modello di laboratorio utilizzato dagli operatori del 10LAB). O come la recente partecipazione dello staff del 10LAB, prima volta per la Sardegna, alla Conferenza Internazionale dei musei scientifici (ECSITE) che si è svolta a Ginevra dal 5 al 9 giugno scorsi. In quell'occasione sono state presentate le attività del Centro e si sono stretti contatti e relazioni con i massimi esperti.

Documenti correlati
Infografica [file.pdf]

Informazioni e contatti
Indirizzo email10lab@sardegnaricerche.it

Video ufficiale del 10LAB