Logo Regione Autonoma della Sardegna
RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO IN SARDEGNA
sardegnaricerche  ›  ...  ›  agenda  ›  archimede webzine  ›  focus

Prende forma il "Club di Prodotto" del Parteolla e Basso Campidano

Campagna sarda
Procede in maniera spedita il percorso di costruzione del Club di Prodotto Parteolla e Basso Campidano, l’iniziativa di valorizzazione turistica voluta dall'Unione dei Comuni e sostenuta da Sardegna Ricerche e Regione Sardegna.

Nella giornata di giovedì 2 febbraio, a Dolianova (CA), oltre a una riunione di coordinamento tra tutti gli Enti coinvolti nel progetto, si sono svolti altri due importanti incontri: uno con le aziende che hanno manifestato interesse al progetto, per la presentazione e condivisione del Disciplinare, e l’altro con i giovani del territorio (il "world café").

Sono attualmente trentanove le aziende -ma altre hanno già avanzato nuove richieste di adesione che hanno dichiarato il proprio interesse al progetto del Club di Prodotto la cui finalità è quella di valorizzare il territorio del Parteolla e Basso Campidano attraverso i fattori che ne rappresentano l’identità più vera e autentica: le produzione, i prodotti tipici e l’enogastronomia.

Tutte le aziende hanno partecipato all’incontro del 2 febbraio, in occasione del quale è stato illustrato il Disciplinare e i relativi criteri di adesione: criteri che puntano a far sì che le aziende siano in grado di offrire servizi in linea con le richieste del mercato turistico e degli "appassionati" di enogastronomia e prodotti tipici. Un mercato che solo in Italia coinvolge 5,5 milioni di appassionati, ma che sviluppa numeri – e soprattutto motivi d'interesse alla visita – enormi dai Paesi stranieri: le produzioni italiane, infatti, rappresentano meglio di qualsiasi altro prodotto il "saper fare" e le tradizioni della nostra terra.

"Dopo questa fase d'avvio del progetto – afferma Lucia Meloni, sindaca di Donori e presidente dell’Unione dei Comuni del Parteolla e Basso Campidano – si entra nella più importante fase di attuazione: l’approvazione definitiva del Disciplinare è infatti un passaggio obbligato per mantenere un livello qualitativo in linea con le richieste del mercato, e sul concetto di qualità occorre continuare a lavorare. Sono certa che la forte partecipazione delle aziende continuerà anche nei prossimi mesi, perché sono gli imprenditori i primi beneficiari dei vantaggi che il progetto porterà in futuro".

Nella stessa giornata è stato inoltre organizzato un "world café", un momento informale di discussione al quale hanno partecipato circa venti giovani residenti nel territorio, che non si occupano direttamente di turismo, ma la cui visione può essere utile per avere nuovi punti di vista sul tema. A loro è stato chiesto di riportare su una "tovaglietta di carta" il loro pensiero sul turismo. Da una prima lettura delle "tovagliette" si comprende già come la loro interpretazione della realtà sia estremamente razionale e, soprattutto, emerge l’esigenza di migliorare non solo il software (comunicazione, promozione, ecc.) del territorio, ma anche l’hardware (viabilità, servizi, ecc.).

Attenzione: le aziende che non hanno ancora aderito al Club - ma sono interessate a farlo - hanno tempo fino alla fine del mese di febbraio per presentare la manifestazione d'interesse.

Per informazioni sulle modalità dell'adesione ci si può rivolgere a Sabrina Orrù, del settore Servizi reali di Sardegna Ricerche:
Indirizzo emailorru@sardegnaricerche.it

Pagine correlate
Programmi dalla A alla Z - Progetto "Club di Prodotto Parteolla e Basso Campidano"