Il progetto

cambiaMENTI nasce dalle nuove sfide che la cultura e la creatività si trovano ad affrontare e a risolvere spesso grazie alle felici contaminazioni con la we economy e gli ambienti ad alta densità tecnologica. Sardegna Ricerche, da sempre in prima linea nella ricerca e nella innovazione, ha deciso di raccogliere questa sfida e di essere a fianco di chi ha voglia di mettersi in gioco, per inediti cambiaMENTI negli ambiti della creatività, della cultura e del welfare e della rigenerazione urbana. Il programma si articola nelle seguenti fasi:

Bootcamp

4 laboratori di progettazione partecipata pensati per sviluppare idee innovative e co-creare negli ambiti della cultura, della creatività, della economia sociale e della rigenerazione urbana

Percorsi

4 percorsi di validazione basati sul Job-to-be-done, LeanStartup, Customer Development e Design Thinking per assimilare una metodologia efficace allo scopo di aumentare le probabilità di successo dei progetti di innovazione

Mentoring

Lean Startup Coaching per il supporto ai team durante l’esecuzione degli esperimenti e la produzione degli output previsti dai percorsi di validazione

I bootcamp

“Idee e azioni per la rigenerazione urbana”

Progettare in rete idee innovative e trasferire strumenti, pratiche, esperienze per nuovi modelli di impresa ad alto impatto sociale nell'ambito della rigenerazione urbana.

Manifattura Tabacchi Cagliari, 12/13 maggio 2018
Scopri di più

“Immaginare l’imprevedibile: la creatività incrocia la tecnologia”

Sviluppare soluzioni innovative all’incrocio tra cultura, creatività, ambiente digitale e tecnologico e realtà del manifatturiero per aumentare sostenibilità, accessibilità e qualità dell’offerta culturale delle realtà esistenti e per generare nuovi servizi e prodotti.

TEN Teatro Eliseo Nuoro, 19/20 maggio 2018
Scopri di più

“L’economia sociale per la costruzione di città e territori collaborativi”

Co-progettare in partnership idee di sviluppo e trasferire strumenti, pratiche, esperienze, nozioni per la costruzione di forme innovative di welfare locale, generativo e di comunità.

UNLA Macomer, 24/25 maggio 2018
Scopri di più

“We-culture: co-creare imprese culturali”

Co-creare idee imprenditoriali ad alto impatto sociale per sviluppare beni e servizi capaci di generare innovazione e sostenibilità nei sistemi culturali e creativi.
Teatro Lirico Cagliari, 13/14/15 giugno 2018
Scopri di più

Idee e azioni per la rigenerazione urbana

Temi: elaborazione di processi, pratiche e strategie per una rigenerazione urbana sostenibile, partecipata e collaborativa, “co-creazione”di luoghi per generare innovazione sociale,  progettazione integrata e place-based, promozione del diritto alla città.

Conduzione: Nicolò Fenu e Matteo Lecis Cocco Ortu di Sardarch

Testimonianze di: Ilda Curti, Emanuela Saporito, Valentina Talu

Metodologia usata: Service Design Model –  co-creazione di scenari  attraverso la co-produzione dal basso. La metodologia individuata utilizza la creatività come piattaforma di innovazione sociale nell’ambito di un processo di co-design di scenari attraverso gruppi di lavoro facilitati da tutor.

In chiusura, appuntamento con la prima tappa del tour sardo di Oriol Nel.lo dell’Università Autonoma di Barcellona sul tema: “Perché serve l’Urbanistica? A chi, come, dove insegnarla”.  Dialogo  a tre voci tra Arnaldo (“Bibo”) Cecchini,  Francesco Indovina, Oriol Nel.lo per una eccezionale opportunità di entrare in contatto con modelli, pratiche e processi della rigenerazione urbana.

Destinatari:  30 partecipanti

Scarica la brochure
Scarica il programma

Immaginare l’imprevedibile: la creatività incrocia la tecnologia

Temi: strategie di audience development e community engagement, nuovi mercati e partnership intersettoriali,  possibili modelli di cross fertilisation tra cultura, mondo digitale, tecnologia e manifatturiero innovativo.

Conduzione: Sara Bigazzi e Valeria Dinamo di Hangar Piemonte

Testimonianze di: Alessandro Lutzu e Matteo Negrin

Metodologia usata: Design Thinking – processo e strumenti del design strategico per lo sviluppo e la verifica di idee creative. Il laboratorio applica la metodologia del Design Thinking per lavorare sulle sfide imposte dalla debolezze del sistema culturale tradizionale che porta alla ricerca di modelli di sostenibilità alternativi, orientati allo sviluppo di strategie cross settoriali di audience development. 

Destinatari:  40 partecipanti

Scarica la brochure
Scarica il programma

L’economia sociale per la costruzione di città e territori collaborativi

Temi: modelli innovativi di impresa sociale per la produzione di servizi sostenibili e accessibili, welfare generativo e di comunità, pratiche di economia sociale e collaborativa, strumenti di progettazione in rete, costruzione di imprese cross-settoriali.

Conduzione: Marco Cau

Testimonianze di: Ugo Bressanello, Stefano Granata,  Elio Pacilio, Francesco Sanna 

Metodologia usata: Progettare in Partnership –  sviluppo di soluzioni originali e innovative in contesti plurimi, stratificati e complessi 

Destinatari:  40 partecipanti

Scarica la brochure
Scarica il programma

We-culture: co-creare imprese culturali

Temi: nuovi servizi e prodotti audience centric e community oriented, strategie di contaminazione  e di co-creazione per lo sviluppo di soluzioni innovative, sistemi creative driven, welfare culturale,  mercato, alleanze e obiettivi delle nuove imprese culturali e creative.

Conduzione: Stefania Mantovani e Federica Thiene

Testimonianze di: Cristina Alga. Lucio Argano, Massimo Mancini

Metodologia usata: Co-Creation Methodology, apprendimento in rete, co-creazione, sperimentazione e comunicazione efficace del progetto

Destinatari: 40 partecipanti

Scarica la brochure
Scarica il programma

Seminari

SENTIERI INEDITI

Il programma di Sardegna Ricerche diventa spazio fisico di riflessione, confronto e dibattito per chiunque ami la contaminazione fra saperi, la multidisciplinarietà, le sfide complesse e intersettoriali, le domande difficili. Nove incontri, aperti al pubblico previa iscrizione, per ragionare insieme di innovazione, creatività, cultura e futuri possibili tra nuovi modelli di lavoro e di produzione, competenze strategiche, nuove geografie, città collaborative, sostenibilità sociale ed economica, ibridazione, comunità attive e valore condiviso. Sede dei seminari: Cagliari, Manifattura tabacchi. Per ulteriori informazioni sugli incontri clicca qui.

sabato 17 novembre 2018 ore 10.00

Disegnare il futuro

Manifattura 4-0 Service Design ecosistemi collaborativi

Innovazione design-driven all’interno di sistemi produttivi locali, nuovi modelli di produzione e lavoro, comunità produttive, spazi di condivisione.

Relatori: Felipe Goyocoolea, Stefano Maffei

Introduce e modera: Alessandro Lutzu

martedì 11 dicembre 2018 ore 16.30

L’impresa sociale

Prospettive per l’innovazione e lo sviluppo

Welfare generativo e di comunità, riforma terzo settore e impresa sociale, impatto sociale.

Relatori: Johnny Dotti, Federica Mento, Massimo Novarino

Introduce e modera: Francesco Sanna

ISCRIVITI

mercoledì 23 gennaio 2019 ore 16.30

Abitare il cambiamento

Competenze plurali e nuove professioni

Competenze strategiche, sfide intersettoriali, quadro cognitivo, audience development e nuove professioni ibride per l’innovazione culturale.

Relatori: Lucio Argano, Ludovica De Angelis, Antonio Taormina

Introduce e modera: Enrica Puggioni

lunedì 4 febbraio 2019 ore 16.30

Cultura, tecnologia e digitale

Sfide, opportunità e contaminazioni

Cross fertilization tra cultura e ambienti tecnologici e digitali, sperimentazione di modelli innovativi al confine tra ambiti e settori, innovazione sociale.

Relatori: Simona Bielli, Maria Grazia Mattei, Michele Trimarchi

Introduce e modera: Susanna Tornesello

giovedì 21 febbraio 2019 ore 17.00

We-economy

Il valore sociale genera valore economico

Economia circolare e della condivisione, beni comuni e relazionali, commoning per un ecosistema dell’innovazione.

Relatori: Paolo Dini, Christian Laione

Introduce e modera: Sabrina Perra

martedì 5 marzo 2019 ore 16.30

Narrare l’innovazione

Comunicare per condividere

Open communication, community engagement, design thinking e co-design.

Relatori: Sara Bigazzi, Monica Scanu, Azzurra Spirito

Introduce e modera: Alessandro Vagnozzi

martedì 19 marzo 2019 ore 17.00

Nuove geografie

Design civico e innovazione sociale

Rigenerazione urbana, urbanistica collaborativa e tattica, co-creazione, impatto sociale, empowerment del capitale sociale, accessibilità, publicness.

Relatori: Ilda Curti, Ezio Manzini

Introduce e modera: Nicolò Fenu

mercoledì 27 marzo 2019 ore 16.30

L’innovazione sostenibile

Costruire comunità e mercati

Creazione delle community, advocacy, segmentazione e costruzione dei mercati, modelli di business di imprese e industrie culturali, alleanza profit e no profit.

Relatori: Annalisa Cicerchia, Alberto Cuttica, Francesco Morace

Introduce e modera: Vittorio Pelligra

martedì 2 aprile 2019 ore 16.30

La governance per l’innovazione

Modelli e forme organizzative

Governance partecipative, imprese culturali e impatto sociale, sistmi integrati di valorizzazione territoriale, modelli innovativi di gestione del patrimonio culturale.

Relatori: Claudio Bocci, Alessandro Hinna, Erminia Sciacchitano

Introduce e modera: Marco Fresi

Percorsi

Il percorso di validazione ha l’obiettivo di far sperimentare ed apprendere ai partecipanti l’utilizzo dell’approccio Lean Innovation (che integra Job to be Done, Lean Startup, Design Thinking, Lean Analytics, Business Model, Startup Marketing) applicandolo concretamente allo sviluppo di un’idea di business innovativa, cioè all’elaborazione e all’applicazione di una strategia in un contesto molto incerto.

Nell’arco dell’ultimo decennio, molti studi hanno dimostrato l’inadeguatezza del paradigma d’innovazione tradizionale, che si sviluppa in modo lineare dalla ricerca, al concept, alla progettazione e sviluppo, all’ingresso sul mercato: questo processo non aiuta l’organizzazione a gestire il rischio principale dei processi di innovazione che, nella maggioranza dei casi, ha a che fare con lo sviluppo, ad esempio, di prodotti ineccepibili dal punto di vista tecnologico, ma non abbastanza attraenti per il mercato.

Nel frattempo, attraverso l’esperienza di migliaia di imprenditori startup, è emerso, fino ad essere studiato e formalizzato, un nuovo approccio all’innovazione e un nuovo processo di sviluppo del nuovo prodotto: questo metodo si chiama Lean Innovation. Il valore del metodo sta nell’organizzare lo sviluppo dell’innovazione in modo che l’impatto con il mercato avvenga il prima possibile e con il minimo investimento, in modo da allocare via via più risorse man mano che il progetto diventa meno rischioso, e il mercato più noto e sicuro.
I percorsi di validazione proposti sono distribuiti in più laboratori in cui vi troverete ad affrontare sfide e compiti molto diversi da quelli quotidiani, che vi porteranno fuori dalla vostra zona di comfort; non è richiesta alcuna preparazione specifica, solo molto focus sul presente.

Agirete in team. Non si tratta di una competizione, né tra singoli, né tra team. La presenza di altri gruppi che agiscono al vostro fianco è per voi una risorsa che vi consigliamo di non trascurare, ed un’ulteriore opportunità di apprendimento.

Ogni percorso di validazione presenta contenuti (lecture, speech, esercitazioni) appositamente studiati ed elaborati per rispondere alle esigenze e agli obiettivi di ognuna delle quattro linee d’azione proposte nell’ambito del progetto cambiaMENTI. 

Sono progettati 4 diversi percorsi di validazione le cui parti metodologiche sono comuni, mentre i deep-dive sono appositamente studiati per ogni linea d’azione.

Mentoring

I percorsi di validazione sono basati sull’approccio Lean Innovation che consente alle persone che lo mettono in pratica di:

  • decidere velocemente tra più opzioni incerte
  • raccogliere subito risultati tangibili e oggettivi di successo
  • motivare i collaboratori in un percorso di scoperta avventuroso, e allo stesso tempo controllabile scientificamente
  • ridurre drasticamente i tempi e costi di sviluppo di un progetto di innovazione, moltiplicandone le probabilità di successo
  • minimizzare i costi d’errore e massimizzare il tasso di apprendimento
  • acquisire un metodo ripetibile da applicare allo sviluppo di ognuno dei tuoi progetti

Il servizio di mentoring, Lean Startup Coaching, supporta i team durante l’esecuzione degli esperimenti e la produzione di ogni output previsto dai percorsi di validazione.
Lo sviluppo dell’innovazione è riconducibile ad un processo strutturato di tipo scientifico-sperimentale.
Per strutturato si intende che le azioni da intraprendere e le decisioni da prendere hanno un ordine preciso, difficile da seguire perché spesso contro-intuitivo, che va tenuto ben presente per evitare una delle principali cause di fallimento dei progetti di innovazione, il premature scaling.
Per scientifico-sperimentale si intende basato sulla validazione-invalidazione sperimentale di ipotesi, come avviene nella scienza: si radunano le ipotesi, si identificano le assunzioni più rischiose, si verificano sul campo formulando opportuni esperimenti.

Partners

Opera nel mercato della consulenza direzionale ed organizzativa e nella formazione e sviluppo delle risorse umane: più di 40 anni di attività durante i quali si è affermata tra i maggiori e più affidabili operatori italiani del settore. Oggi 7 sedi italiane garantiscono la copertura del territorio nazionale e 2 sedi in Europa (Bruxelles e Barcellona) supportano localmente la gestione di progetti internazionali. Oggi SOGES è una realtà internazionale che collabora in un’autentica logica di partnership con aziende pubbliche e private, con la pubblica amministrazione e con organismi internazionali, accompagnandoli nella realizzazione dei loro piani e programmi.

www.sogesnetwork.eu

Supporta lo sviluppo delle organizzazioni con sistemi e tecnologie evoluti per l’aggiornamento continuo delle competenze, con soluzioni di business intelligence basate sulla ricerca, sull’analisi, sulla pianificazione e sulla gestione della conoscenza. TecnoFor realizza, in partnership con i suoi clienti, progetti di innovazione organizzativa e gestionale, svolge consulenza e trasferisce metodologie originali, progetta e realizza soluzioni innovative e appropriate alla realtà specifica di ciascun cliente; articola e definisce la sua offerta di servizi di consulenza e di formazione, da utilizzare in modo fortemente integrato, per tipologie di clienti definite in base alla loro appartenenza ai principali settori produttivi.

www.tecnofor.it

Aiuta startup, grandi aziende, organizzazioni pubbliche e private, nel difficile compito di governare la crescita di oggi, e preparare quella di domani, innovando velocemente tutti i giorni con il minimo rischio. Guardando all’innovazione come processo strutturato, controllabile e di natura sperimentale, abbiamo avuto noi stessi l’opportunità di crescere insieme a oltre 200 startup e numerose aziende, sviluppando continuamente la nostra conoscenza e l’insieme di strumenti e metodi che mettiamo a disposizione dei nostri clienti. Abbiamo costruito e rifinito negli anni un percorso strutturato e multi-disciplinare - Lean Startup, Customer Dev, Growth Hacking, Lean Analytics, Business Modelling, Design Thinking, JTBD, Outcome Driven Innovation …— di validazione di modelli di business innovativi, mettendolo a disposizione di imprenditori ed innovatori in tutta Italia.

www.thedoers.co

Le news

Graduatorie cambiaMENTI

Pubblicata la graduatoria del bando cambiaMENTI Per saperne di più visita la pagina ufficiale
cartolina

12 Luglio Manifattura Tabacchi Cagliari

Il 12 Luglio cambiaMENTI torna alla Manifattura Tabacchi con l’incontro “cambiaMENTI per l’innovazione sociale e culturale”. #cambiamenti2018
cambiaMENTI_creativita

Proroga iscrizioni Nuoro

Prorogato il termine per l’iscrizione al laboratorio “Immaginare l’imprevedibile: la creatività incrocia la tecnologia” NUOVO TERMINE: 13 maggio. #cambiamenti2018