Logo Regione Autonoma della Sardegna
RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO IN SARDEGNA
sardegnaricerche...  ›  ...  ›  agenda  ›  archimede webzine  ›  focus  ›  su einstein news si raccontano...

Su Einstein News si raccontano i centri di ricerca della Sardegna

Redazione al lavoro
14.09.2015
La rivista Einstein manda i suoi giovani cronisti a caccia di notizie nei tre centri di ricerca della Sardegna: Porto Conte Ricerche, CRS4 (Centro di ricerca, sviluppo e studi superiori in Sardegna) e Centro Marino Internazionale. Sulle prime gli inviati capiscono poco o nulla di quanto vedono e sentono nei laboratori di ricerca. È vero che si sono documentati sulle attività che vi si svolgono. Ma gli scienziati parlano un linguaggio difficile, indicano apparecchiature e cose mai viste, citano studi incomprensibili. Che disastro!

Poi accade qualcosa di misterioso. Alle domande ingenue dei cronisti gli occhi dei ricercatori brillano di una strana luce. E subito le parole difficili si colorano dell'entusiasmo e dell'amore che questi scienziati nutrono per il loro lavoro. Per i giornalisti in erba tutto diventa comprensibile e coinvolgente, come se la chiave segreta per decifrare il codice della scienza sia racchiusa nei sentimenti dei suoi protagonisti. Dopo aver trascorso cinque giorni nei centri di ricerca questi giovani reporter hanno realizzato tre ottimi servizi giornalistici e prodotto tre video amatoriali della loro esperienza. A mio giudizio sono stati bravissimi. E potete crederci, perché a dirlo è la direttrice di Einstein in persona. Ma giudicate voi, leggete e guardate!

I reportage realizzati dai ragazzi
Einstein News - Porto Conte Ricerche (15 - 19 giugno) [file.pdf]
Einstein News - CRS4 (22 - 26 giugno) [file.pdf]
Einstein News - Centro Marino Internazionale (29 giugno - 3 luglio) [file.pdf]

I video realizzati dai ragazzi
Youtube - Porto Conte Ricerche
Youtube - CRS4
Youtube - Centro Marino Internazionale

Ora che avete apprezzato il nostro lavoro posso finalmente svelarvi un segreto. Sono una giornalista scientifica, ma non dirigo Einstein, che non è una rivista vera. I miei cronisti non sono veri reporter, ma studentesse e studenti di 17 e 18 anni, provenienti da varie scuole superiori dell'isola e che hanno partecipato al bando di Sardegna Ricerche "Science Camp", i campi estivi di giornalismo scientifico per ragazze e ragazzi, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna. Sotto la mia guida, le ragazze e i ragazzi a gruppi di sedici hanno indossato per cinque giorni i panni dei reporter scientifici, inviati rispettivamente a Porto Conte Ricerche, a Alghero (dal 15 al 19 giugno); al CRS4, a Pula (dal 22 al 26 giugno); al Centro Marino Internazionale, a Torregrande (dal 29 giugno al 3 luglio).

È stato un gioco di ruolo bellissimo, cui tutti abbiamo partecipato con serietà e impegno, confrontandoci con i problemi cui va incontro il giornalista scientifico. Come, per esempio, valutare e scegliere le fonti, intervistare gli esperti, individuare e verificare le notizie, ridurre la complessità della scienza e del suo linguaggio senza mai semplificare, confrontarsi con i superiori (caporedattore e direttore) sempre molto esigenti. Ebbene, i risultati ottenuti sono straordinari. Sono orgogliosa di aver accompagnato le ragazze e i ragazzi in quest'avventura. È un'esperienza che ha permesso loro sia di avvicinarsi al mondo della ricerca, sia di capire quanto la scienza e la tecnologia siano intimamente legate ai nostri sogni e alle nostre attività produttive, alla società e alla vita di tutti i giorni.

Se l'anno prossimo queste ragazze e ragazzi si iscriveranno all'Università con entusiasmo e consapevolezza, tutta la fatica e l'impegno organizzativo di Sardegna Ricerche nei Science Camp e nelle altre attività di divulgazione scientifica saranno stati ripagati. Del resto, i giovani sono il nostro futuro e occuparsi della loro formazione è un dovere morale, oltre che un piacere, ovviamente.

Nunzia Bonifati
Esperta di comunicazione pubblica, giornalista scientifica e saggista