Logo Regione Autonoma della Sardegna
RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO IN SARDEGNA
sardegnaricerche...  ›  ...  ›  agenda  ›  archimede webzine...  ›  impresa  ›  integratori e cibi funzionali...

Integratori e cibi funzionali a base di grassi

Parco tecnologico 
24.07.2007
Al Parco tecnologico di Pula esiste una realtà che punta sul campo della nutrizione lipidica, ossia su integratori e/o cibi funzionali a base di grassi. La Nutrisearch srl, società nata nel 2006 come spin off dell'Università di Cagliari, costituita da 5 soci di cui 3 docenti universitari e due società, una di Cagliari (impegnata nella commercializzazione di strumentazione e materiale per la ricerca) e l'altra con sede a Milano (che si occupa di ideazione, produzione e commercializzazione di integratori alimentari in campo veterinario e medico).

A meno di un anno dalla sua costituzione ha stipulato contratti per un importo di 160.000 euro con aziende per la maggior parte straniere, per ricerche sull'attività biologica di integratori alimentari. Inoltre, sta sviluppando insieme ad una società straniera un integratore lipidico in corso di brevetto. Altre attività in prospettiva riguardano un contratto a lungo termine, 5-10 anni, per la ricerca e sviluppo di un integratore alimentare con un possibile impiego nella formulazione di cibi funzionali.

I maggiori campi d'azione della Nutrisearch sono il riconoscimento e caratterizzazione negli alimenti di sostanze con specifiche attività biologiche e lo studio della loro azione in diverse condizioni fisio-patologiche, la formulazione di alimenti arricchiti in queste sostanze (cibi funzionali) e la caratterizzazione della popolazione responsiva ai cibi funzionali. Un'ulteriore campo in corso di sviluppo è fornire servizi sull’iter della regolamentazione, a livello europeo e americano, per la messa in commercio di integratori alimentari e cibi funzionali.
Intervenendo nella nutrizione umana e veterinaria è possibile controllare il peso corporeo, prevenire i tumori e le malattie cardiovascolari, nonché intervenire su specifici bisogni in particolari condizioni fisiologiche (infanzia, gravidanza, vecchiaia, attività fisica intensa, ecc) e per particolari malattie neurologiche (alzheimer, adrenoleucodistrofia, epilessia, sclerosi multipla, ecc.).

Il ruolo dei grassi nella dieta rappresenta un punto molto controverso perché da una parte sono considerati importanti fattori di rischio per diverse patologie, anche se recenti scoperte introducono degli importanti distinzioni tra le diverse molecole lipidiche, che allo stesso tempo, sono indispensabili elementi per l'organismo non solo per l'apporto calorico e la funzione strutturale ma anche per gli importanti effetti farmacologici che rivestono.
Tra questi ci sono gli acidi grassi omega 3 ed un acido grasso inusuale, l'acido linoleico coniugato (CLA), su cui per il momento verte la maggior parte dell'attività, di cui si sono riscontrate diverse attività biologiche interessanti sia nell'animale da esperimento, come un'attività anticancerogena e antiaterogena, che nell'uomo, con un'attività di riduzione della massa grassa e di modulazione del sistema immunitario.
Inoltre, incorporando sostanze ad alto valore "nutraceutico" negli alimenti permette, rispetto all'integratore in pillole, un'assunzione di queste sostanze più fisiologica e meno impegnativa, soprattutto nei soggetti quali bambini ed anziani. L'utilizzo di nuove piattaforme tecnologiche permette di caratterizzare in maniera specifica un prodotto che verrà collocato sul mercato per uno specifico tipo di popolazione e per tipo di impiego.

Sebastiano Banni
Presidente Nutrisearch


Biografia
Sebastiano Banni
Professore associato di Fisiologia presso la Facoltà di Scienze MM. FF. NN. dell'Università di Cagliari, svolge attività didattica come titolare del corso di Fisiologia 2, Fisiologia Cellulare e Laboratorio di Nutrizione per le lauree in Biologia Sperimentale e Biologia Sperimentale ed Applicata. Ha passato diversi periodi in laboratori stranieri e in particolare ha speso 3 anni presso il laboratorio di Prof. Lomabardi presso il Department of Pathology, School of Medicine, Univesity of Pittsburgh, Pittsburgh PA, USA. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Patologia Sperimentale e Molecolare presso l'Università di Torino.
Studia le modificazioni nel metabolismo lipidico in base a diversi trattamenti dietetici, con particolare riferimento ai grassi alimentari, in relazione a diversi stati patologici. In particolare gli studi si sono maggiormente concentrati sulle attività biologiche di un acido grasso polinsaturo, l'acido linoleico coniugato (CLA), presente naturalmente nei prodotti lattiero caseari.
Per queste ricerche ha ottenuto dei fondi da parte degli enti americani della National Cattlemen and Beef Association e dalla Dairy Management Inc., dalla Regione Sardegna e dal MURST con il progetto di ricerca locale (ex quota 60%), dalla Comunità Europea con un progetto "Concerted Action" e un finanziamento triennale all'interno del 5° Programma Quadro, Key Action Food, Nutrition and Health, sulla produzione di prodotti lattiero caseari naturalmente arricchiti in acido linoleico coniugato e possibili effetti sull’uomo, un progetto FISR attualmente in corso, su "Qualità dei prodotti di origine animale e salute umana: miglioramento della frazione lipidica e minerale del latte e dei latticini di vacca, pecora e capra al fine di accrescere il valore nutraceutico e la sicurezza di questi alimenti".

Pagine correlate
Nutrisearch srl